STORIA DELLA RIVOLUZIONE RUSSA

12.00

Autore: LEV TROTSKY
Editore: MONDADORI
ISBN: 9788879835107
Pubblicazione: 01/01/1994

1 disponibili (ordinabile)

Descrizione

Composta tra il 1929 e il 1932, durante l’esilio di Trotsky, la Storia della rivoluzione russa è il resoconto di prima mano dei convulsi giorni del febbraio e dell’autunno 1917, quei giorni che, per usare l’ormai classica definizione di John Reed, «sconvolsero il mondo» cambiandone per sempre il volto.

Trotsky è stato, assieme a Lenin, uno dei protagonisti assoluti di quegli eventi e ne offre in queste pagine una ricostruzione minuziosa, basata sulla propria esperienza diretta come su tantissime testimonianze di prima mano: racconti (Trotsky è uno dei primi a rivalutare l’uso delle fonti orali anticipando anche gli annalisti francesi), pubblicazioni periodiche, articoli, memoriali di burocrati, documenti amministrativi, testi di discorsi, trascrizioni di interviste a operai, contadini, soldati, tanto che la narrazione prende spesso il tono di una variopinta polifonia. Trotsky è dichiaratamente coinvolto nella materia che racconta, anzi intende la scrittura come una vera e propria continuazione dell’azione politica, ma questa sua adesione non gli impedisce di analizzare i fatti e le condizioni storiche in cui avvennero con sguardo acuto e lucido. Alla chiarezza del pensiero Trotsky unisce le sue doti comunicative e letterarie, utilizza le tecniche narrative popolari insieme a quelle più raffinate, mimando spesso con la penna i movimenti della macchina da presa.

Il risultato è un testo monumentale, che a cent’anni dai fatti narrati risulta ancora fondamentale per conoscerli e comprenderli, una lettura avvincente e stimolante.

Pp. 880, 2 voll., 1994. Cofanetto in buonissime condizioni, singoli volumi ancora in cellophane.